Walter Lazzari - Presidente

Walter Lazzari – Presidente

Pratese classe 1977, ma da dieci anni pontassievese d’adozione, dopo la laurea in Scienze dell’alimentazione animale, ha iniziato a lavorare come controllore zootecnico, lavoro che ancora oggi lo entusiasma.
La grande passione di una vita è il rugby: prima come giocatore e negli ultimi anni come fiero allenatore della Valdisieve Rugby. Adora i terzi tempi e ancor più i suoi giocatori, ma questo cerca di camuffarlo dietro la barba folta e soprattutto con i giri di campo e gli allenamenti che infligge loro cercando di insegnare la disciplina, il rispetto delle regole e, soprattutto, il rispetto dell’altro. Perché sappiano essere uomini in campo, sì, ma ancor prima, perché lo siano fuori dal campo.
Nel 2001 insieme ad alcuni amici ha fondato quello che oggi è il Comitato in Bianco e Nero, per conto del quale nel 2008 ha prestato aiuto come volontario presso la Missione di Cumura. Concreto e deciso, affronta tutto con precisione, determinazione e schiettezza. Che siano queste caratteristiche che hanno spinto il Consiglio del Comitato a eleggerlo all’unanimità presidente nel 2014?


Fernando Orsini

Fernando Orsini – Vice presidente

Consigliere e responsabile della sezione “food and beverage” Per tutti è Nando.

Nato a Firenze nel 1975, vive a Pontassieve.
Con la calma e la pacatezza che lo contraddistinguono si è diplomato come perito agrario e, dopo alcune esperienze in ambito ristorativo e agricolo, a 24 anni inizia a lavorare alla Fattoria di Selvapiana dove ancora oggi svolge con passione e dedizione il ruolo di cantiniere tutto fare. Nell’indecisione sullo sport da praticare da bambino, madre natura ci ha messo lo zampino perché la sua scelta cadesse sul basket e ancora oggi non riesce a star lontano da un canestro. Le cose che ama sono quelle con cui riempie la sua vita: la musica, il buon vino, il cucinare e il circondarsi di animali, con una predilezione particolare per i gatti. Dal 2001 dedica il suo tempo anche al Comitato in Bianco e Nero, fondato insieme agli amici di una vita e di cui è vice presidente. Disponibile e affabile, è l’amico di tutti e, dall’alto dei suoi due metri di altezza, riesce ad avere sempre uno sguardo d’insieme e il polso della situazione, capendo quando qualcuno ha bisogno d’aiuto: è il gigante buono.


Michela Amato

Michela Amato

Consigliere e responsabile della segreteria, gruppo di lavoro sulla comunicazione.

Nata nel 1978 e cresciuta a Pontassieve, con una predilezione per la vita in mezzo alla natura, che la porta a rifugiarsi in una casetta “in cima al cucuzzolo di una montagna” circondata da piante e animali, dove organizza cene e pranzi radunando gli amici attorno alla tavola imbandita o dove semplicemente si gode un po’ di meritato riposo. L’altruismo è il valore in cui più crede da sempre e che ha mosso le sue scelte fin da quando ha deciso di studiare per fare l’educatrice, lavoro che porta avanti con passione e dedizione. Nel 2001 è iniziato il suo impegno per sostenere la missione di una zia lontana, che ha deciso di dedicare la sua vita ai più deboli. Allora, poco più che ventenne, Michela ha radunato alcuni amici per organizzare feste ed eventi con lo scopo di mandare aiuti all’ambizioso progetto e per due volte è andata in Guinea Bissau come volontaria, per toccare con mano quanto grande è l’importanza di ogni piccolo gesto di solidarietà. Da qui è nato il Comitato in Bianco e Nero.


Roberta Ricci

Roberta Ricci

Consigliere e gruppo di lavoro sulla comunicazione.

Nasce nel 1975 a Firenze e vive nel comune di Rufina. Manifesta fin da piccola una certa insofferenza verso la stabilità e la routine. E così si butta nello studio delle lingue per conoscere altre culture e altri paesi. Nel 2010 entra nel Comitato in Bianco e Nero, che oggi per lei è un’amicizia che si concretizza in qualcosa di importante anche per gli altri. Buongustaia ed esperta di vini, ha lavorato durante l’università nel settore della ristorazione, ma probabilmente (anche se non lo ammetterà mai) alla bistecca preferisce le ostriche della Bretagna e al Chianti i vini della Valle del Douro. Quando non parte alla volta di Porto, la trovate in giro per le scuole della provincia di Firenze, dove da otto anni insegna francese (sì, è tra i tanti insegnanti precari di questo Paese), al cinema a vedere un qualsiasi film d’Oltralpe oppure a fare lunghe camminate in campagna, salvo poi tuffarsi nel divano di casa a coccolare i suoi gatti e cercare in ogni dove le sue tartarughe che – come la padrona – non sembrano entusiaste di fermarsi dentro i confini per loro stabiliti.


Enrico Innocenti

Enrico Innocenti

Consigliere.

Nato nel 1975, cresciuto e fin qui vissuto a Pontassieve.
La sua avventura con il Comitato in Bianco e Nero è iniziata nel 2005, quando ha deciso di impegnarsi a sostegno del popolo della Guinea Bissau insieme ai suoi amici più stretti, fondatori del progetto.
Laureato in scienze forestali, quando ha scoperto il mondo delle discipline olistiche ha deciso di intraprendere un nuovo percorso e studiare fisioterapia e agopuntura, cosa che sembra stia molto a cuore agli amici che, per supportarlo nei suoi studi, insistono perché faccia pratica anche durante cene e scampagnate.
Uomo dalla calma serafica, nella cucina naturale trova il suo regno, ma ciò che realmente divora sono pagine e pagine di libri sugli argomenti più diversi. Appena può inforca le scarpe, chiude la porta di casa e va a correre nel verde.


Serena Drago

Serena Drago

Consigliere e responsabile della tesoreria.

Nata nel 1980 a Catania – città a cui è legata in maniera viscerale – anche se da tempo immemore, durante l’Università, ha scelto di vivere a Pontassieve, dove nella vita di tutti i giorni si occupa di ricerca e qualità nel settore dell’alimentazione. Da piccola portava il tutù e le punte, oggi si tuffa in pista e inizia a ballare appena sente la musica che si diffonde nell’aria. Si lascia incuriosire e attrarre da tutto ciò che non conosce, da ciò che è lontano e diverso. E così eccola qui, sempre immersa in un turbinio di cose iniziate con tutto l’impegno possibile e che prima o poi, magari, riuscirà a portare a termine. Nel 2007 però c’è stato un inizio particolare che, sa per certo, non ha intenzione di concludere: ha cominciato ad affiancare alcuni amici nel loro impegno per la Guinea Bissau, spinta dallo stare insieme e dalla sua ferma convinzione che “mucha gente pequeña en lugares pequeños, haciendo cosas pequeñas, pueden cambiar el mundo”(Eduardo Galeano)


Barbara Cencetti

Barbara Cencetti

Responsabile dei rapporti commerciali.

Pontassieve è casa sua da quando è nata nel 1981. Avrebbe potuto essere programmatrice informatica, ma il contatto con le persone è fondamentale per farla star bene, e quindi ha iniziato il percorso per diventare agente immobiliare e oggi ha una sua agenzia. Eccellente cuoca per vocazione, si diverte, con un certo sadismo, a rovinare i propositi di dieta di tutti gli amici preparando per loro pranzi e cene luculliani a cui nessuno, nonostante la buona volontà, finora è mai riuscito a dire no. Il suo peggior difetto è anche il suo miglior pregio: si prende a cuore i problemi di chi le è accanto e si dedica anima e corpo alla ricerca di una soluzione. Sportiva e iperattiva, è difficile trovarla in un momento di pausa (ma quando questo accade niente la smuove): appena finisce di fare una cosa, già sta iniziandone un’altra, senza mai perdere l’entusiasmo. Sarà per questo che gli amici sostengono che lei sia il “pepe” del Comitato in Bianco e Nero, in cui si è buttata a capofitto dal 2010 e in cui coinvolge sempre persone nuove, ripetendo come un mantra quello che è il suo grido di battaglia: per raggiungere tutti i piccoli e grandi obiettivi, “il gruppo è importante”.


laura-comitato-in-bianco-e-nero

Laura Carosi

Consigliere e responsabile della sezione spettacoli e intrattenimenti.

Nata nel 1979 a Firenze e cresciuta a Pontassieve, dove vive da sempre.
Venuta su a pane e musica d’oltremanica e d’oltreoceano, non riesce a vivere senza pile di dischi e cd attorno a sé. E forse proprio questa passione musicale, unita a quella per il cinema e per i viaggi, sono state determinanti per laurearsi in Lingua e Letteratura inglese, così come quella per il buon vino l’ha portata a lavorare nell’enoteca del Castello di Nipozzano dei Marchesi de’Frescobaldi. Di sicuro quella per la buona cucina la ha aiutata a diventare un’ottima cuoca. Schietta e risoluta, ha un’inclinazione naturale per un certo humour inglese che purtroppo non viene sempre colto da tutti…
Per anni ha calcato i palcoscenici con una compagnia teatrale del territorio, che è stata quasi una seconda famiglia, ma tra il radioso futuro come attrice e una vita al riparo dai riflettori, alla fine ha scelto la seconda. Sportiva per natura e tennista “seria” per anni, adora la pallavolo e tutti gli sport di squadra…e qui probabilmente risiede la motivazione che l’ha portata a seguire i suoi amici di sempre nell’impegno per la Guinea Bissau con il Comitato in Bianco e Nero, dove è entrata nel 2008.


Tommaso Corrieri

Consigliere e responsabile organizzazione eventi.

Nel 1976 nasce a Prato e dedica la sua vita allo sport. Dopo aver giocato come professionista prima a tennis e poi a rugby, scopre la passione per lo yoga. E siccome se uno è sportivo, lo è sul serio, adesso lo insegna.
Lavora nel settore tessile a Prato ma negli ultimi anni sta coltivando un sogno che, mattoncino dopo mattoncino, sta prendendo forma.
Sta trasformando la casa di famiglia sulle montagne di Orsigna, il luogo del pistoiese tanto caro a Terzani – dei cui scritti Tommaso si è nutrito – in un’azienda agricola tutta tesa al bio, e presto lascerà il rumore e il caos della città per ritirarsi tra le sue montagne, dedicandosi alla sua piccola azienda con tutta la passione che riesce a mettere in ogni suo impegno.
Dal 2001 la sua vitalità e il suo entusiasmo sono fondamentali per far crescere il bel progetto di alcuni dei suoi amici più stretti: quello di riunire un gruppo di persone che condividono l’impegno per aiutare gli altri, in una associazione dal nome “Comitato in Bianco e Nero”.


Giulia Bertelli

Collaboratrice.

Nata a Firenze nel 1985 è la più giovane del gruppo, cosa che non è bene sottolineare di fronte alle compagne d’avventura. Ha passato anni e anni tra pirouettes, plié e sbarra, e dalla danza ha raccolto un insegnamento preziosissimo: la bellezza della vita ha leggerezza di un arabesque, ma per raggiungerla serve prima di tutto una ferrea disciplina. Leggerezza e forza sono le sue caratteristiche che non la lasciano mai, durante le ore di lavoro in corsia – dove lavora come infermiera – e tra le mura di casa, dove le trasmette ai tre capolavori della sua vita: Emilio, Ernesto e l’ultimo arrivato Bernardo.
Entrata nel Comitato in Bianco e Nero nel 2006, per 6 mesi ha lavorato come volontaria negli ospedali di Cumura al fianco di Matteo.


Matteo Baldini

Consigliere.

Nato a Firenze nel 1977, ha fatto del dedicarsi agli altri la propria ragione di vita. Medico specializzato in malattie infettive, è anche omeopata… cosa che per lui ha comportato il doversi prender cura degli amici, e non solo come confidente davanti a un buon bicchiere di vino.
Vegetariano convinto, nonostante l’esile corporatura sembra avere una riserva infinita di energia, che tira fuori soprattutto per fare una delle cose che più adora: giocare con i suoi tre figli Emilio, Ernesto e Bernardo.
Tra i fondatori del Comitato in Bianco e Nero, Matteo, è stato per due volte in Guinea Bissau come volontario. Il suo secondo viaggio a Cumura è durato sei mesi, durante i quali ha prestato servizio come medico volontario nei reparti dove si trovavano i malati di tubercolosi, lebbra e Aids.